internet, quanto lo usiamo

È stato pubblicato il report 2022 di Datareportal sull’uso che facciamo di internet nel mondo, e in particolare dei social network ovviamente che ormai corrispondono a gran parte del tempo che passiamo in rete.

Ovviamente la crescita di questi numeri sono altissimi, e la pandemia ha contribuito a far aumentare il tempo che passiamo davanti online, e gli studi rivelano come come ovviamente i più giovani, dai 10 ai 30 anni sono la categoria che più viene soggetta all’uso ininterrotto del dispositivi mobili e dimostrano di essere sempre più internet e social addicted. Su quasi otto miliardi di persone che abitano il nostro Pianeta, oltre 5,3 miliardi utilizzano il cellulare, e di questi quasi 5 miliardi si connettono a internet e quasi 4,7 miliardi usano i social network.

Siamo connessi ma quanto siamo realmente connessi col mondo?

C’è da dire anche che la crescita esponenziale che hanno avuto i social e gli smartphone negli ultimi dieci anni ha portato le persone che usano i social e internet a triplicarsi quasi passando da poco più di 2 miliardi nel 2012 a quasi 5 miliardi del 2022.

internet quanto lo usiamo

Le regioni che curiosamente sono anche quelle con il maggior numero di persone non connesse a internet sono anche quelle dove però chi si connette, lo fa per ore se non per giornate intere. La Nigeria si trova, quasi a pari merito con le Filippine, in testa a questa particolare classifica mondiale di utilizzo dei social network, con oltre 6 ore di uso quotidiano dei social network.

I meno social al mondo contro ogni aspettativa sono gli abitanti del Giappone, un Paese in cui gli anziani rappresentano quasi un terzo della popolazione e dove quindi si spiega questa analisi e queste statistiche.

internet quanto lo usiamo

La curiosità di questi social è che in un periodo storico in cui Tik Tok e Instagram la fanno da padroni, Facebook cin quasi 3 miliardi di utenti attivi mensili è ancora sulla cresta dell’onda. Questo anche grazie all’enorme quantità di persone mature con gli anni che negli ultimi anni hanno effettuato l’iscrizione.

 

Anche Internet perde la sua biodiversità.