Sembrerà assurdo ma basterà solo il gesto più semplice del mondo come quello di respirare, il gesto più naturale e inconscio oltre che essenziale alla vita, per far connettere il proprio cellulare alle cuffiette, da corsa e non.

L’era del bluetooth, del wifi e anche della tecnologia NFC sembra ormai essere destinata ad andare verso il viale del tramonto. In un futuro neanche troppo lontano sarà sufficiente respirare per allineare il proprio cellulare con uno smartwatch, gli auricolari o con un altro dispositivo indossabile. La tecnologia in questione è stata battezzata B2P letteralmente breath to pair, respira per connettere, ed è illustrata in un recente studio della Cornell University.

Funzionerà così, la respirazione dell’utente viene misurata tramite delle fasce che avvolgono l’addome e il petto e ne rilevano il movimento: questa metodologia ha il nome di pletismografia a induttanza respiratoria, e solitamente serve a valutare la ventilazione polmonare. inoltre un accelerometro attaccato al petto fornisce poi informazioni aggiuntive sul modo in cui l’addome si muove a ogni respiro, in modo tale da poter tracciare un profilo squisitamente personale sull’ andamento respiratorio, quindi sulla modalità respiratoria, dell’utente che viene poi trasformata in una “chiave” criptata, che sarà fondamentale per confermare l’abbinamento tra due dispositivi. La chiave inoltre ha il grande vantaggio di rigenerarsi e quindi aggiornarsi ogni 2 secondi, il che lascia ben poco spazio di manovra ad un eventuale hacker di connettersi al posto nostro e acquisire dati sensibili.

“È importante che la comunicazione tra dispositivi sia crittografata per sicurezza”, afferma Jafar Pourbemany, a capo dello studio in questione. Soprattutto perché molti dei nostri dispositivi indossabili contengono informazioni importanti e riservate sulla nostra salute, che in mani sbagliate potrebbero compromettere la nostra sicurezza fisica, e per questo è fondamentale evitare che un hacker possa connettersi e avere accesso per poi sfruttare a nostro svantaggio questi dati sensibili.